Dexter: Stagione 8

Jun. 30, 2013
Il tuo voto: 0
7 1 voto

Il rapporto tra Dexter e Debra appare irrimediabilmente compromesso; la sorella accusa inconsciamente suo fratello – che da par suo è divorato dai sensi di colpa – della scelta che ha fatto, ovvero aver ucciso LaGuerta, e in seguito a ciò ha lasciato il distintivo per diventare cacciatrice di taglie in un’agenzia privata. Intanto, al dipartimento di polizia, Joey comincia a frequentare Jamie ma continua in ogni modo a coprire e aiutare Debra, insinuando il sospetto che lui provi ancora qualcosa per lei. Batista è il nuovo tenente della squadra omicidi, e cerca di andare avanti dopo la morte dell’ex moglie; Masuka scopre invece d’avere una figlia di vent’anni, nata grazie a una donazione di sperma quando lui era ancora al college, con cui prova a costruire un rapporto. Nel frattempo, un nuovo serial killer devasta lo scenario di Miami, uccidendo le sue vittime e asportandone parti del cervello. Queste vengono inviate regolarmente a Evelyn Vogel, una psichiatra che ha deciso di collaborare con la omicidi, e che pare molto interessata a Dexter: ella conosce esattamente la natura del ragazzo, poiché anni prima – all’oscuro di Dexter – aveva aiutato Harry a stendere il suo codice di sopravvivenza. Vogel, impaurita, chiede aiuto a lui per rintracciare e uccidere il killer, e allo stesso tempo s’adopra per far riconciliare i due fratelli. Col tempo il rapporto tra Debra e Dexter si ricuce, con quest’ultimo che prende inoltre sotto la sua ala il giovane e problematico Zach – cui, sotto la spinta di Vogel, decide di tramandare il codice – e cerca di legare con la sua vicina Cassie. Ma in breve questo sottile equilibrio si spezza: a causa del ritorno in città di Hannah, Dexter abbandona la sua missione d’insegnamento a Zach e, quando proprio Cassie viene assassinata, egli sospetta che sia stato il ragazzo a ucciderla in un raptus. Nel frattempo Dexter intima a Hannah di lasciare Miami (dopo che lei ha ucciso il suo violento marito), soprattutto per il fatto che Debra e il suo capo Elway le stanno dando la caccia: tra i due riemerge però il loro vecchio sentimento. Quando anche Zach viene ucciso, i sospetti di Dexter circa il killer del cervello si concentrano sul ragazzo che Cassie stava frequentando, Oliver Saxon: altri non è altro che Daniel, il figlio di Vogel, che la donna aveva chiuso in un istituto psichiatrico dopo essere arrivata alla conclusione che fosse uno psicopatico, e che credeva morto da anni. Vogel decide di non collaborare con Dexter – che vorrebbe semplicemente eliminarlo –, credendo che suo figlio abbia ancora la possibilità d’essere salvato, come accaduto a Dexter; speranza vana poiché Daniel, scoprendo che la madre aveva desistito dai suoi intenti e s’era fatta convincere da Dexter, la uccide. Hannah si nasconde intanto a casa di Debra, con cui ha una mutuale e ragionevole relazione di diffidenza, aspettando che Dexter compia la sua missione di assassinare Daniel, per poi ricominciare una nuova vita in Argentina con lei e Harrison. Quando Dexter cattura Daniel (dopo che quest’ultimo gli aveva proposto invano una tregua), per la prima volta nella sua vita si rende conto che l’unica cosa che sente è quella di essere con Hannah e suo figlio: senza più il bisogno d’uccidere, lo consegna alla sorella – nel frattempo rientrata in polizia – e alla giustizia; ma il killer riesce a scappare ferendo la ragazza, che poi per varie complicazioni finisce in un perenne stato vegetativo. Dexter, in cerca di vendetta, uccide definitivamente Daniel in centrale (dopo ch’era stato catturato da Batista) simulando un’autodifesa. Hannah e Harrison, per il quale la donna sembra aver sviluppato un sincero affetto materno, partono per il Sudamerica senza Dexter che, come sacrificio finale, decide di staccare la spina alla sorella, simulando poi la sua stessa morte in mare: rendendosi conto di essere un cancro per tutti coloro che gli stanno vicino, Dexter per questo decide di cambiare vita, esiliandosi lontano da Miami e da tutti i suoi affetti.

free web page hit counter